#montegallosbatte

….c’è voglia di solidarietà e di estate tra la frazione di San Biagio e Montegallo di Osimo (AN), vicino Offagna, località in pienza campagna dove l’Azienda Agraria Cantina Badialetti, raccoglie le sue forze agricole e genuine, unendole a quelle delle quattro “peggiori” “trash/happy bands” del panorama live Anconitano e limitrofo per fare un po’ biscboccia!!!….. ecco quindi che da questi cervelli malsani, nasce l’idea del “Montegallo Sbatte!”, un festival solidale di musica live (musica peggiore però è), per passare una domenica pomeriggio “easy” insieme a noi in campagna!….. lo Staff Badialetti, insieme a Sean Conero, Amici dello Zio Pecos, Cadillacs Band, e The Franco Funky, sono decisamente orgoglioNi quindi di invitarvi il 07/05/2017, ad un piccolo (piccolo ma tosto oh!) festival pomeridiano dalle ore 12:00 fino al tramonto, condito di musica live, buon vino e buona cucina, il tutto un clima di festa, informalità, convivialità, spontaneità, e soprattutto solidarietà…. durante la giornata, si coglierà l’occasione per raccogliere qualche soldino, con parte dell’incasso che verrà devoluta al Progetto “Epicentro – Terremoto Culturale”, progetto che fa capolino a diverse associazioni impegnate per le zone Terremotate, per la ricostruzione, per il sostegno, per la valorizzazione, ed in particolar modo, per la rinascita e conservazione culturale del territorio marchigiano e del Centro Italia colpito dal sisma della scorsa estate; e per tener vivo il cuore culturale ed il valore dei nostri territori marchigiani, si mettono in gioco con le loro strampalate performance, le quattro “peggiori” bands locali Osimane/Anconetane, che non vedono loro di farvi cantare, ballare, zompettare, brindare, bisbocciare insieme a noi, gustandovi la campagna e l’aria buona! Nel’area esterna della Cantina, verrà anche allestita una piccola Mostra Fotografica dal Circolo Fotografico Avis Mario Giacomelli di Osimo, con scatti vari delle zone terremotate…… per non farci mancare proprio niente, durante la giornata, i momenti di cambio palco, saranno allietati con interventi anche di due “presentatori” (o presunti tali), Stefano “Stinga” Calabrese, simpatico intrattenitore e attore di teatro locale, accompagnato dalla Sig. na Valentina Di Sante, ballerina professionista Osimana che per l’occasione sarà la nostra valletta/showgirl d’eccezione!!!….. insomma un bel festivalone di peggiori! …….quindi, segnatevi la data, vino e cibo ok, musica ok, spettacolo ok, e di seguito vi linkiamo gli orari e le informazioni per l’evento… sbatte la musica in quel Montegallo, e sbatte il nostro e il vostro cuore, per sostenere il nostro amato territorio marchigiano e di tutto il centro Italia! #montegallosbatte

P.S.: in caso di maltempo, ahimè, me sa che ce la prendiamo nel sacco, la giornata verrà rimandata e si cercherà di recuperarla con la disponibilità delle bands…..:)

PROGRAMMA:
ORE 12:00: Apertura Stands Gastronici, possibilità di pranzare con Grigliate, Salumi, Formaggi, Verdure, Crescia, Acqua Vino e bibite varie

ORE 14:30: Sean Conero Live
Gli Sean Conero saranno il vostro peggiore jukebox impazzito…. uniscono l’energia della musica live, all’intramontabilità dei successi di sempre, il tutto sempre condito da una buona (forse troppa) dose di autoironia, sociale e musicale…. Con il loro repertorio rock/ska/funk/folk/pop/trash/etc etc etc, vi faranno cantare, ballare, ridere, scherzare e ancora sorridere, con i migliori, ma a loro avviso, soprattutto con “i peggiori” successi italiani ed internazionali.
www.facebook.com/seanconero

ORE 15:50: Gli Amici dello Zio Pecos Live
Il nome del gruppo nasce ispirandosi a una puntata della serie ” Tom&Jerry”, dove lo zio di Jerry (lo Zio Pecos) è un bravo chitarrista acustico e simpatico.
Grazie alle loro idee originali, dove riproducono il pensiero della società moderna mescolando più generi musicali (dal Pop al Rock’ n Roll, dallo Swing al Country, dal Canutatoriale alla Commerciale), ottengono uno stile unico, lo stile Pecos. Una particolarità di questa band infatti è la capacità di adattarsi a moltissime situazioni (feste di matrimonio, concerti teatrali, piazze, serate goliardiche, ecc.).
http://www.gliamicidelloziopecos.it/

ORE 17:10: The Cadillacs Band Live
La Cadillacs BAND è un progetto musicale di stampo Rock’n’Roll e Swing anni 50 nato nel 2007 con il desiderio principale di divertirsi e divertire.
Nel corso degli anni il gruppo si è trovato a ricoprire un ruolo fondamentale all’interno di eventi regionali e non, che gli ha permesso di maturare una buona esperienza nello scenario musicale.
https://www.facebook.com/pg/The-Cadillacs-Band-714667991895525/about/?ref=page_internal

ORE 18:30: The Franco Funky Live
Gruppo attivo ormai dal 2007 si esibisce in teatri, club e rassegne in tutta Italia.
Un repertorio trasversale permette alla band di passare dal reggae al trash italiano senza mai perdere di vista la matrice funk, attraversando situazioni di diversa natura (feste, ed eventi di vario tipo), fino a serate di puro Funk
Marvine Gaye, Alan Sorrenti, Kool and the gang, Jimmy Castor, Pino Daniele, Stevie Wonder, Pino D’Angiò ……. gli ingredienti di una mistura esplosiva a cui si aggiunge ritmo, vocalità ed ironia. Partendo dal funk la meta è sconosciuta e il percorso ogni volta può prendere strade diverse.
http://www.thefrancofunky.com/

ORE 19:30: Finalone Tutti Insieme Saluti Vari

EPICENTRO
Il sisma del 2016 con gli annessi danni strutturali nei comuni del cratere ha in pratica azzerato servizi ed economia di un’ampia area appenninica decretandone il definitivo spopolamento con la conseguente perdita di un patrimonio artistico e culturale di grande valore. Al di là della ricostruzione edile il problema più evidente da risolvere sarà proprio quello di non lasciar morire un’area che potrebbe esser ricostruita e rivitalizzata con progetti culturali che sappiano riattivare un’economia già fragile. Epicentro è il nome dato a questo grande contenitore che, a partire dal 2017, ambisce agli obiettivi nella forma più ecocompatibile e lungimirante. Al progetto hanno aderito le attività imprenditoriali, le associazioni culturali e tutte le amministrazioni comunali dell’area del cratere poste a cavallo dell’area appenninica delle regioni Umbria e Marche. Il territorio in questione comprende: in Umbria – l’area montana che va da Assisi al valico di Colfiorito, la valle di Norcia e Cascia, la Valnerina e l’altopiano di Colfiorito, nelle Marche l’Alta Valle del Chienti fino a Caldarola, l’alta valle del Fiastrone e del Fiastrella fino a Sarnano; l’area montana che da Ascoli Piceno arriva ai confini regionali con l’Abruzzo; l’area dei Parchi Nazionale dei Monti Sibillini e del Gran Sasso-Monti della Laga. L’area di intervento del progetto si delinea con l’individuazione dei tratti culturali e antropologici di un ampio territorio avente fin dal passato forti elementi in comune come le attività economiche pastorali, agricole e di sfruttamento del bosco, e conseguentemente culturali (artistiche, folkloriche, gastronomiche, religiose) che hanno caratterizzato l’intera area per secoli. Gli indirizzi di sviluppo economico dell’ultimo dopo guerra hanno penalizzato le comunità montane creando una evidente emigrazione delle popolazioni verso le città e i poli industriali. A conseguenza dello spopolamento, e quindi dell’abbattimento dei servizi civili, s’è verificato un quasi totale abbandono delle attività produttive legate alle risorse della montagna e a caduta s’è avviata la fase dell’incuria territoriale. Solo nell’ultimo decennio si stava verificando un’inversione di tendenza. La crisi del modello urbano-metropolitano e industriale stava facendo riemergere il potenziale dell’entroterra, che nel frattempo, complice anche l’abbandono subito che non ha incentivato un’espansione edile e industriale e uno sfruttamento indiscriminato delle risorse naturali, ha mantenuto quasi inalterate le qualità primarie che lo hanno sempre contraddistinto. Ma ora, questo territorio, che si presentava ai nastri di partenza del nuovo millennio all’avanguardia delle nuove esigenze e tendenze di riscoprire il valore degli elementi primari, di soddisfare la nuova e diffusa sete spirituale e sensoriale che solo il silenzio, le acque, l’aria, i paesaggi incontaminati della montagna possono dissetare, deve ripartire da zero. Sono stati pertanto individuati degli eventi culturali e delle attrattive turistiche, con caratteristiche confacenti di sicurezza, già attivi da anni e in grado di continuare la propria attività di incoming. Sono eventi qui di seguito brevemente descritti e che andranno a formare l’ossatura del progetto/contenitore EPICENTRO. A completamento e copertura per l’intero anno solare si attiveranno inoltre ex novo le iniziative culturali (artistiche, letterarie, teatrali, musicali, didattiche) distribuite nei vari centri del terremoto e realizzate in collaborazione con le amministrazioni comunali e le rispettive pro loco e associazioni. Al progetto hanno già aderito artisti, letterati e docenti di fama nazionale pronti ad intervenire al momento dell’attivazione.
Le attrattive culturali intendono incentivare e promuovere la nuova vocazione turistica mondiale dedita alla riscoperta di località minori con forte approccio antropologico-culturale e meglio conservate dal punto di vista ambientale. L’area in questione aveva tutte le caratteristiche per soddisfare tale richiesta: dall’incredibile sviluppo della sentieristica per il nuovo popolo dei trekkers e dei pellegrini, dei bikers e dei cavallari ai luoghi sacri (eremi, pievi, santuari, chiese) che gli eremiti e i padri fondatori della spiritualità mondiale hanno costruito nelle loro peregrinazioni, dalla reperibilità di materie prime (funghi, tartufi, castagne, distillati, ecc.) alla loro elaborazione secondo crismi immutati da secoli, da vestigia storiche millenarie ad attività culturali e sportive di grande attrazione per le nuove generazioni. Senza dimenticare, specie in momenti di crisi economica come questa che stiamo attraversando, l’eccezionale rapporto qualità/prezzo che il territorio ha ancora conservato.
https://www.facebook.com/epicentroterremotoculturale

Si ringrazia per avar “incosciamente” sposato la causa:

AZIENDA AGRARIA CANTINA BADIALETTI
Via Fosso, 83 – 60027 Osimo (AN)
http://www.badialetti.it/

TRASFORM CARNI “SALUMI DI OFFAGNA”
di Possanzini Valentino
Via S . Bernardino, 5 – 60020 Offagna (AN)
http://www.trasformcarni.it/

CIRCOLO FOTOGRAFICO AVIS “MARIO GIACOMELLI” OSIMO (AN)
Via Matteotti, 56 – 60027 Osimo (AN)
http://www.cfosimo.it/