▃ ▃ ▃ ▃ ▃ ▃ ▃ ▃

 

Gli amici dello Zio Pecos saranno sul palco di San Paolo di Jesi in occasione della Festa del Vi’ de Visciola.

CONCERTO 19.00

STAND GASTRONOMICI APERTI DALLE ORE 16.00

 

///////////////////////

 

“I PECOS HANNO UNA DOTE CHE LI DISTINGUE: APPASSIONANO”. Queste sono state le parole del direttore artistico di Musicultura, Piero Cesanelli.

 

Idee concretizzate in uno spettacolo musicale completo, da cui viene fuori tutto quello che ha costruito l’esperienza, esprimendosi nella vastità del repertorio, nello stare sul palco, nell’intrattenere, nell’intessere un percorso logico.

 

Da cui viene a galla tutto quello che ha costruito la professionalità, approcciando ai concerti in stili diversi e adattandosi ai contesti festosi delle piazze, a quelli intimi dei club, e a quelli goliardici della festa privata.

 

Se ne accorge l’entusiasta pubblico, e le serate si moltiplicano subito. “Fanno saltare dalle sedie,” dice un articolo.

 

Uno show da cui emerge l’amore per la musica nelle interpretazioni appassionate delle cover, scovando le chicche del cantautorato, saltando sui rock’n’roll di tutti i tempi, deliziandosi sullo swing, mescolando i tormentoni smussati dall’ironia, picchiando sui brani commerciali per ballare per ore.

 

“Gli zio Pecos fanno sold-out nella riviera adriatica,” commenta la stampa.

 

E nella produzione di canzoni proprie affiora un progetto, una filosofia che va oltre la musica, giocando e azzardando su suoni nuovi, nascondendo tra le note messaggi e fotografie della società moderna, per offrire un linguaggio al panorama artistico.

 

Nel 2011 presentano il primo album, Tribù, in un piccolo tour nell’atmosfera emozionante dei teatri. “I biglietti sono esauriti,” dichiara un manifesto fuori dalla sala.

 

Arrivano i riconoscimenti. Tanti. Uno su tutti, il prestigioso Premio del Centro studi Franco Enriquez che scrive: “Una perfetta fusione di cuore e anima mescolati con una sapiente rara unicità stilistica…”

 

Arriva il contatto con la storica agenzia Isolani spettacoli. Ne nasce una seria collaborazione lavorativa, ma anche un’intesa sul piano umano. Diventa la band più richiesta delle Marche.

 

Accompagnano lo spettacolo dei più importanti comici italiani: più volte sul palco a scherzare e a improvvisare con i Fichi d’India, a completare lo show di Migone, Cacioppo, ecc.

 

Nel 2012 arriva Oppure no, altro album di brani inediti, con sperimentazioni compositive e libertà espressive. Le presentazioni nei teatri, arricchite da quadri di artisti e di ospiti, registrano il pieno.

 

Il sound, in continuo evolvere, si arricchisce con l’uso dei synth per dare energia nuova all’espressione. Mettono piede sulle piattaforme multimediali. Il singolo Donna bomba è pubblicato sui Digital store (Google Play, Spotify, iTunes).

Un intervento al laboratorio di Zelig, e continua l’attività concertistica sia da soli sia con i personaggi di Colorado come Scintilla, Chicco d’Oliva, Rocco il gigolò.

 

Nel 2015 dividono il palco col divertente monologo di Militello e completano la suggestiva cornice di uno spettacolo di Niccolò Fabi.

 

A grande richiesta fanno uscire l’album live Quattro birre per favore.

 

Nasce nel 2016 la collaborazione con le Edizioni Jois e il marketing di Astralmusic con cui avviene la produzione del singolo Giovane (2016) con il relativo video in animazione. Un singolo che suscita l’interesse delle radio locali e nazionali che richiedono ospitate e interviste.

 

Il booking della segreteria di Isolani Spettacoli viene coadiuvato dall’agenzia Jam for live e l’attività concertistica, apprezzata in ogni città, si espande sul piano nazionale.

 

Mentre lo spettacolo live si arricchisce dell’intervento dei sintetizzatori e di nuove cariche, nel 2017 il singolo Roveri viene trasmesso sulle radio in tutte le regioni italiane.

 

Seguono i singoli e i video Novantasei (2017), che giunge sulla rinomata piattaforma di EarOne, e Umilissimo (2017) il cui video sbarca su Vevo, entrambi oggetto di interviste in radio web e FM; singoli pubblicati in ogni piattaforma multimediale e disponibili in tutti i Digital Store (iTunes, Google Play, Spotify, ecc.).

 

Dall’estate 2017 si buttano anche sull’organizzazione di eventi a base di concerto e DJ set, occupandosi anche della gestione del contorno, open bar, cocktail e animazione; evento contestualizzato in spiagge e location particolari di ville e castelli: un progetto denominato Eventi Summering, che si dimostra un successo già al primo esperimento.

 

In lavorazione la progettazione di un nuovo show, a base musicale, completato da immagini, ospiti e movie. Un’attività continua stimolata dal premio più ambito, quello del seguito di pubblico, che in ogni parte d’Italia apprezza quello show, improvvisato e studiato allo stesso tempo, rodato, profondo e leggero, emozionante ed energico, sempre in evoluzione, arricchito di ogni tipo d’espressione: musica, luci, immagini. Arte.

 

2018 – Esce su Vevo il video della canzone Le azioni noiose, e viene pubblicato, su EarOne e sulle principali piattaforme multimediali, l’album Dentro le cose(Ed. Astralmusic).

Album che raccoglie i singoli usciti nel 2017 e brani inediti.

10 canzoni, 10 scorci della società, 10 pezzi di vita, 10 spunti di riflessione.

Temi più profondi, rispetto ai vecchi album, ma trattati con la leggerezza di sempre e con la voglia di giocare con i suoni, con le note e con le parole.

On air nella radio web e FM nazionali e disponibile su tutti i Digital Store.

I brani sono composti, arrangiati e registrati da Gli amici dello Zio Pecos.

 

“Io mi voglio abbandonare nelle azioni noiose, perché è forse lì che stanno le cose meravigliose.”

 

Le canzoni de Gli amici dello Zio Pecos sono composte, arrangiate e registrate da Gli amici dello Zio Pecos.

 

Gli amici dello Zio Pecos:

Francesco Zagaglia – voce, chitarre, synth

Thomas Bellezze – voce, chitarre

Luca Pucci – voce, contrabbasso

Nicola Emiliani – voce, batteria