DALLE FESTE POPOLARI ALLE RADIO NAZIONALI. GLI AMICI DELLO ZIO PECOS SONO AL TOP.

OSIMO Dalle feste popolari e i concerti nei locali di zona alle radio nazionali. Il gruppo musicale “Gli amici dello Zio Pecos” in rampa di lancio. La fama varca i confini regionali con la pubblicazione degli ultimi singoli. “Novantasei” è il successo uscito a primavea che segue “Roveri”, “Ultimissimo” è stato lanciato questa estate. Tre i dischi incisi, due in studio e l’ultimo live (“Quattro birre per favore” nel 2015). Ma è con gli ultimi singoli che gli Zio Pecos vanno in onda da qualche settimana nelle radio di mezza Italia. Il gruppo osimano è composto da Francesco Zagaglia (chitarra e voce), Thomas Bellezze (chitarra e voce), Luca Pucci (contrabbasso e voce) e Nicola Emiliani (batteria e voce). «Non ci siamo mai legati a un solo genere musicale per non avere limiti specialmente in campo compositivo. Ultimamente –raccontano i quattro ragazzi utilizziamo anche elettronica per giocare ed esprimerci al meglio anche con i suoni».

I musicisti sono anche autori delle canzoni, che parlano dei giovani e descrivono il pensiero della società moderna. A rendere tutto più facile è che, prima di essere una band, sono un gruppo di amici. «Lo spettacolo live – commentano – è molto spontaneo e alterna momenti di energia ad altri più profondi. Il fatto che ci conosciamo da una vita si vede dal nostro affiatamento e dal modo di stare sul palco». Nato nel 2007 quando il proprietario di un locale li invitò a suonare qualcosa di acustico, il gruppo si è poi fatto conoscere come anticonformista e toccando dal pop al rock’ n roll, dallo swing al country. Il nome nasce ispirandosi a Tom&Jerry: dallo zio di Jerry, Pecos appunto. Dopo l’appuntamento del 4 agosto a Livorno, il 15 saranno a Brescia e il 18 agosto a Montefiore dell’Aso.